Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente, motivi statistici e pubblicità. Chiudendo questo banner, cliccando al di fuori di esso o navigando su questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Stampa
Categoria: Non categorizzato
Visite: 8987
b_0_200_16777215_00_images_carta_valori.JPG
Questa è una dedica a tutti quelli della mia generazione a noi: che abbiamo dato i primi calci ad un pallone che avevamo pochi anni.
Noi che abbiamo seguito il nostro papà quando ascoltava per radio le partite.
Noi che abbiamo fatto la collezione delle figurine dei calciatori.
Noi che abbiamo lottato per farci comprare le prime scarpe da calcio.
Noi che abbiamo passato intere giornate giocando con i nostri amici.
Noi che abbiamo gioito per le gesta dei nostri campioni.
Noi che abbiamo sofferto quando la nostra squadra non vinceva.
Noi che abbiamo trascorso molte ore discutendo delle partite del giorno prima.
Proprio perché abbiamo fatto tutto questo, non vogliamo che il gioco si rovini.
Perciò abbiamo voluto scrivere la Carta dei Valori del Calcio.
Per far tornare questo sport come lo abbiamo vissuto e come vorremmo che fosse.
È una Carta dei Valori scritta in maniera semplice e diretta: solo pochi punti, quelli in cui crediamo.

IMPEGNO E SACRIFICIO
Lo spirito sportivo è un patrimonio che va coltivato e cementato nella mente dei giocatori attraverso impegno e sacrificio costante, rispettando valori fondamentali come l’altruismo e la generosità.
L’allenamento, lo studio, la strada per diventare dei giocatori è lunga, ma solo percorrendola tutta si raggiunge l’obiettivo.

ORGOGLIO E IDENTITA’
Chi gioca a calcio, ma anche chi tifa, deve sentirsi orgogliosamente una persona speciale che vive in un mondo dove viene affermata l’uguaglianza, dove non c’è discriminazione di razze o religioni.
Quando giochiamo o assistiamo ad una partita, affermiamo noi stessi e la nostra identità verso gli altri e abbiamo il dovere di riconoscere quella dei nostri avversari.

RISPETTO E LEALTA’
Rispettare le regole è un principio che porta a non barare sul campo come nella vita, evita scorciatoie tentatrici come il doping, fa accettare le decisioni degli arbitri con serenità, senza innescare reazioni negative.
Riconoscere e rispettare gli altri è soltanto quello che ci aspettiamo di ricevere noi.

FANTASIA E DIVERTIMENTO
Il calcio, per chi gioca come per chi assiste, è l’esaltazione della fantasia, esprime poesia e genialità, è divertimento genuino da difendere scacciando la tentazione di ridurlo soltanto a un fatto economico o consumistico.
Il gioco, il gesto tecnico, la corsa, il senso del gruppo, sono gli ingredienti del calcio: se sono curati, tutto è più bello.

ACCOGLIENZA E OSPITALITA’
Il campo sportivo è un posto da vivere, dove devono trovare ospitalità tutti i tifosi, dove le famiglie e i giovanissimi devono sentirsi a casa loro e gli spalti devono dipingersi con feste di colori anziché con esibizioni di slogan offensivi e volgari.
Accogliere gli ospiti con educazione, è il primo passo per essere accolti noi stessi come vorremo quando andiamo a giocare o a tifare fuori dalla nostra città.

VITTORIA E SCONFITTA
La vittoria è l’obbiettivo primario del giocatore, dei dirigenti, dei tifosi; ma l’accettazione serena della sconfitta è una conquista ancora più importante perchè educa gli sportivi anche alla vita quotidiana.
Vincere o perdere sono parte dello stesso gioco, ed è proprio giocare quello che ci interessa.

FESTA E TERRITORIO
Le aree che circondano il campo sportivo devono diventare luogo di accoglienza e di festa, dove possono fiorire iniziative aggreganti, dove nasce l’occasione per fare nuove amicizie, per scoprire che il calcio è un mezzo e non un fine.
La gioia ed il divertimento sono il motivo per il quale abbiamo scelto il calcio come sport preferito.

EDUCAZIONE E CIVILTA’
La partita in campo dura 90 minuti, quella della civiltà va giocata tutta la settimana dal mondo del calcio attraverso comportamenti e parole che devono diventare un formidabile strumento educativo e di relazione.
Così come vogliamo essere trattati con educazione nella nostra vita quotidiana, ricordiamoci sempre che il calcio è parte di essa: è una grande occasione di crescita.